Combatti l’influenza estiva

Combatti l’influenza estiva

Combatti l’influenza estiva

15/05/2019

Raffreddori, virus e febbre non colpiscono solo d’inverno ma, a causa del cambio di abitudini e delle alte temperature, anche nella bella stagione ci si può ritrovare con le difese immunitarie basse alle prese con l’influenza estiva.

Secondo i dati dell'Osservatorio del Dipartimento di scienze biomedico per la salute dell'Università degli studi di Milano, i casi di forme virali parainfluenzali nella stagione estiva stanno aumentando significativamente negli ultimi anni, specialmente a causa del nuovo clima subtropicale presente attualmente nella nostra penisola. 

Il nostro fisico, infatti, era abituato alle mezze stagioni che, fino a pochi anni fa, accompagnavano in modo graduale il cambio climatico, mentre adesso nell’arco della stessa giornata le temperature possono subire cambi anche di 10 gradi, cui il nostro organismo fatica ad adattarsi.

A questa difficoltà, si va poi ad aggiungere l’uso smodato di condizionatori quando le temperature sono molto elevate che, sottoponendo l’organismo a continui sbalzi di temperatura, lo manda in tilt.

Un altro fattore che gioca un ruolo fondamentale nella comparsa dell’influenza estiva è quello psico-emotivo. Durante tutto l’anno, infatti, si mantengono elevati livelli di stress e, quando finalmente ci si può concedere un po’ di riposo, si ha una sorta di crollo e ci si sente particolarmente stanchi, perché si scarica tutta la tensione accumulata.

I sintomi dell’influenza estiva sono molto simili a quelli dell’influenza tradizionale. Di solito inizia con la comparsa di dolori articolari e addominali, cui segue la comparsa di febbre, che può essere anche molto alta. Spesso possono manifestarsi anche mal di gola e disturbi gastrointestinali.

Per prevenire l’influenza estiva è importante rinforzare le difese immunitarie assumendo quotidianamente dei probiotici e degli immunostimolanti

Una buona abitudine, poi, è di vestirsi a cipolla, così da limitare il più possibile gli sbalzi termici, ed utilizzare il condizionatore con attenzione: non bisogna mai impostare la temperatura ad oltre 5-6 gradi di differenza da quella esterna e vanno controllati e puliti periodicamente, per evitare il diffondersi di patologie come allergie, legionella, febbre di Pontiac o polmoniti.

Non bisogna poi dimenticare la prima regola per difendersi dall’influenza: lavarsi bene e spesso le mani con acqua e sapone.

Qualora si venisse colti dall’influenza estiva bisogna cercare di ripararsi dal calore eccessivo, seguire un’alimentazione equilibrata ricca soprattutto di frutta e verdura e bere molta acqua, per garantire la corretta idratazione all’organismo. Un po’ di riposo, infine, sarà la chiave vincente per superare in breve tempo il fastidioso malanno.

Vuoi saperne di più su questo argomento? Lo staff della Farmacia Nuova è a tua disposizione, contattaci!

Lascia un commento